NL

NL

Amsterdam, filmava con il cellulare la stazione della metro. Multato dalla polizia. Ma GVB: filmati amatoriali sono consentiti

Diemen-Zuid, giovedì sera: Alexander Lee un giovane del Zuid oost di Amsterdam viene fermato dalla polizia. Il motivo? Stava filmando con il cellulare la stazione su Snapchat. Il risultato è stato una multa di 95 euro e due ore nella cella.

Stando agli agenti che lo hanno fermato, la stazione non può essere filmata senza permesso. “Non lo sapevo”, ammette Lee. Stando alla sua versione dei fatti ad AT5, il giovane non avrebbe opposto resistenza. Gli agenti, invece, sostengono che il ragazzo non avrebbe obbedito agli ordini e avrebbe, anzi, continuato a filmare. Da qui la decisione di arrestarlo.

Colpo di scena è entrata anche GVB nella questione, spezzando una lancia a favore del ragazzo: filmare, non a scopi commerciali, sarebbe consentito. Alexander Lee è sul piede di guerra: secondo AT5, sarebbe pronta una denuncia e una richiesta di risarcimento danni alla sezione della polizia incaricata di vigilare sull’ordine pubblico.

 

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli