I gangster albanesi svolgono un ruolo sempre più importante nelle dinamiche del sottobosco criminale di Amsterdam, a dirlo è un report della polizia della capitale citato dal portale NU.nl

Traffico di cocaina, di esseri umani e frode immobiliare, questi i settori dove le organizzazioni sono più attive. Secondo la polizia, le organizzazioni balcaniche sarebbero leader nell’importazione di cocaina dal Sud America e nella distribuzione in Europa.

Oltre ai Paesi Bassi, gli albanesi sono anche molto attivi nel traffico di droga in Gran Bretagna. Il numero di personaggi attivi nel giro della malavita di Amsterdam sarebbe in continua ascesa.

In aumento anche i crimini violenti legati a quei traffici: le armi da fuoco in circolazione, soprattutto fucili e mitra provenienti da Ucraina, Siria, Mali e Libia, verrebbero confiscati con regolarità.

Gli omicidi ad Amsterdam negli ultimi anni sono tutti legati al traffico di cocaina, ha detto la polizia e sarebbero “omicidi a contratto”, ossia i giovani che premono il grilletto vengono ingaggiati come “freelance” dalla malavita.