The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Amsterdam, niente bagni pubblici per signore: una multa diventa battaglia per i diritti delle donne

La giovane 23enne venne fermata per aver urinato in pubblico



Due anni fa l’allora 21enne Geerte Piening veniva multata dalla polizia di Amsterdam per aver urinato in luogo pubblico. Oggi la ragazza torna in tribunale per l’udienza diventata ormai di interesse pubblico e per alcuni, simbolo della lotta femminista.

Al tempo dell’accaduto la giovane aveva spiegato alle forze dell’ordine di essere stata costretta a compiere il gesto costatole poi la multa di 140 euro: era notte fonda, i caffè e i bar erano tutti chiusi e, soprattutto, non c’era alcun urinatoio pubblico femminile nelle vicinanze. Nella capitale, infatti, a fronte dei 35 orinatoi maschili sparsi principalmente per i luoghi del centro esistono solo 4 bagni pubblici per donne.

“Quando mi è stato chiesto cosa stessi facendo, la risposta mi è sembrata abbastanza ovvia. In quel momento non ho pensato che la vicenda sarebbe potuta diventare così importante per me, ma già l’indomani decisi di combattere questa ingiustizia”: la decisione di contestare la multa, infatti, è diventata una battaglia femminista appoggiata dalle associazioni.