The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Amsterdam, “discriminazione positiva” per aumentare il peso delle minoranze nell’amministrazione

Troppo pochi funzionari pubblici di minoranze etniche occupano posti di vertice ad Amsterdam, lo ha scritto l’assessora del GroenLinks Touria Meliani in una lettera al consiglio comunale di Amsterdam. La città ha quindi deciso di attuare una cosiddetta politica delle preferenze per aumentare la diversità, riferisce NOS.

L’obiettivo di Amsterdam è quello di avere il 30% dei suoi funzionari a livello di amministrazione di minoranze etniche , circa il doppio rispetto ad oggi. Solo due degli attuali 58 dirigenti di Amsterdam hanno origine non occidentale. “Penso che sia troppo poco”, ha scritto Meliani. Inoltre, vuole anche aumentare la diversità tra i dipendenti del comune di Amsterdam di età inferiore ai 35 anni.

“Nel processo di selezione, è più facile preferire qualcuno che ti gli assomigli, ma dobbiamo andare oltre”, ha detto Meliani. Secondo l’assessora, un’organizzazione inclusiva e diversificata porterà a una migliore politica, a migliori contatti con i residenti di Amsterdam e a maggiori pari opportunità.

I piani per costruire una forza lavoro più rappresentativa non si esauriscono con l’assunzione di più persone di minoranza etnica ma devono continuare una volta che le persone sono state assunte, ha aggiunto Meliani.

Secondo Het Parool, Amsterdam aveva già adottato una politica di “discriminazione positiva” ma il consiglio comunale l’ha abbandonata nel 1997 perché non aveva avuto alcun effetto.