Secondo l’ultimo Amsterdam Health Monitor 2016, report redatto dal servizio sanitario comunale GGD, i residenti di Amsterdam hanno diminuito i loro livelli di consumo di alcol dal 2012, ma nello stesso periodo è invece aumentato quello di droghe pesanti come l’ecstasy, la cocaina e l’anfetamina.

La ricerca, con focus lo stile di vita e lo stato di salute psico-fisico, è stata effettuata su un campione di 8.600 residenti di età compresa tra i 19 e i 64 anni.  I dati sono stati infine comparati con i due report precedentemente realizzati nel 2008 e nel 2012.

Il consumo eccessivo (inteso con 21 bicchieri per gli uomini e 14 per le donne a settimana, ndr.) di alcol nella capitale supera ancora la media nazionale ma è diminuito del 4% rispetto al 2008. La categoria di età che a livello nazionale ha registrato i livelli più alti è quella che va dai 55 ai 74 anni, mentre nella capitale questo primato è detenuto dalle fasce più giovani della popolazione.

L’uso di droghe pesanti, invece, è aumentato e nel 2016 l’8% dei residenti ha assunto più di una volta sostanze come ecstasy, cocaina ed anfetamina. La fascia d’età con i livelli di consumo più alti è quella che va dai 19 ai 34 anni. Se ci spostiamo sul versante cannabis è stata evidenziata una situazione stabile nel corso degli anni: attualmente un residente su nove fa uso abituale di cannabinoidi.