Pic source: Gmap screenshot

Frascati Productions è costretta a chiudere: dopo oltre 20 anni, Frascati Producties deve chiudere i battenti, scrive Het Parool.

La casa di produzione teatrale di Amsterdam è stata duramente colpita dalla crisi Covid e il pacchetto di sussidi per il settore culturale non sembra essere riuscito ad evitare la chiusura.

Frascati Producties fa parte del teatro Frascati e produce annualmente più di 30 spettacoli teatrali nazionali e internazionali dedicati ai nuovi talenti, spiega il portale di Amsterdam. Lunedì la ministra della Cultura Ingrid van Engelshoven ha presentato un secondo pacchetto di sussidi per il settore culturale e in questa tranche è rientrata anche la casa di produzione di Amsterdam, esclusa dall’assegnazione precedente per mancanza di fondi.

“In questo momento è importante trattenere i talenti del settore e garantire che i luoghi in cui questo talento può svilupparsi non scompaiano”, afferma Van Engelshoven. Tuttavia, il “sussidio ponte” non basta e Frascati producties, entro luglio 2021, dovrà chiudere

Il direttore artistico Mark Timmer è polemico con il governo: i sussidi di 6 mesi non sono adeguati ad una transizione perchè al momento non si vede nulla all’orizzonte. Frascati chiede, invece, un aiuto strutturale. Ma ancora uno spiraglio c’è: il 23 novembre, infatti, il parlamento discuterà la proposta della ministra e potrebbe esserci un aggiustamento.