CLIMATE

CLIMATE

Amsterdam, blocchi stradali degli ambientalisti. Diversi manifestanti in arresto

La polizia ha iniziato ha arrestato diversi manifestanti ambientalisti fuori dal Rijksmuseum di Amsterdam per aver ignorato gli avvisi di non bloccare la strada.

La sindaca Femke Halsema ha affermato che il blocco di Extinction Rebellion limita il diritto di altre persone a muoversi liberamente e non è quindi una forma legittima di protesta, rischiando anche di ostruire le uscite di emergenza del Rijkmuseum.

Stadhouderskade è una cosiddetta arteria di emergenza che è stata mantenuta libera per le ambulanze e altri veicoli di primo intervento. Gli attivisti hanno ignorato le richieste della polizia di spostare la protesta nel vicino Museumplein e hanno annunciato che non si muoveranno per una settimana, dopo aver montato le loro tende.

Poco dopo le 9:00 la polizia è intervenuta rimuovendo gli attivisti uno per uno dalla scena. L’emittente NOS ha riferito che i giudizi erano stati finora pacifici. “Stiamo usando la disobbedienza civile per costringere il governo a fare qualcosa per il clima. Il tempo della cortesia e delle petizioni è passato “, ha detto uno dei manifestanti.

Un portavoce della polizia ha dichiarato che ora stanno cercando di “contenere la situazione” e hanno isolato la zona in modo da impedire a un numero maggiore di manifestanti di unirsi al gruppo. Ha aggiunto che gli arresti avevano lo scopo di assicurare “l’escalation, la fine del blocco e il flusso sicuro del traffico”. La protesta fa parte di una serie di manifestazioni internazionali di Extinction Rebellion a Berlino, Parigi, Sydney e Londra. .

SHARE

Altri articoli