Via le biciclette di società di “bike sharing” dalla strada prima del 20 ottobre. Se entro quel periodo non saranno state rimosse dal suolo pubblico, scatterà il sequestro da parte della municipalità di Amsterdam.

La linea dura è stata annunciata oggi dall’amministrazione della capitale, dice il sito AT5.  All’inizio di agosto, il comune ha annunciato che avrebbe intrapreso azioni contro i servizi di bike sharing, società senza negozio fisico che gestiscono tramite una app grandi stock di bibiclette per il noleggio ma senza avere depositi.

Un problema per la città che da tempo lotta con la cronica carenza di spazio per le due ruote. Secondo AT5 la rezione di oBike sarebbe di delusione, stesso atteggiamento da FlickBike c he spera in un ripensamento da parte del comune.