Uno dei due turisti americani accoltellati da un richiedente asilo afgano alla stazione centrale di Amsterdam alla fine del mese di agosto è su una sedia a rotelle con lesioni spinali.

Il suo avvocato ha detto durante l’udienza di martedì che l’uomo potrebbe non camminare più. “La sua vita e quella di sua moglie sono state rovinate”, ha detto l’avvocato. L’altra vittima è stata pugnalata al braccio e non è in pericolo.

Nessuno dei due era in aula nel corso dell’udienza ma saranno presenti al processo a fine anno, ha detto l’avvocato. Jawed S, che aveva un permesso di soggiorno in Germania, ha raccontato alla corte di essersi recato in Olanda per portare a termine un attentato.

Il suo obiettivo era “il cartoon contest” di Geert Wilders. Durante l’udienza, S detto che rifarebbe il gesto se Wilders lanciasse nuovamente il contest e ha aggiunto di essere venuto nei Paesi Bassi consapevole di poter morire.

S rimarrà detenuto presso il centro psichiatrico Pieter Baan Centre.