Appena un giorno prima la presentazione della giunta di sinistra “anti invasione” turistica, l’Amsterdam Economic Board -un organo composto da 130 aziende che svolgono l’importante ruolo di suggerire linee economiche alla giunta comunale– ha annunciato l’ingresso di Airbnb e Booking.com nel Consiglio.

A darne notizia è il responsabile di Airbnb per l’Olanda su Twitter. L’annuncio non è passato inosservato e dopo poche ore la polemica era già montata: “chi ha preso questa decisione?”, si è chiesto Erik Fletger, capogruppo dell’SP in consiglio comunale.

Il consigliere è furioso e in un comunicato stampa si chiede come sia pensabile che Airbnb, una delle cause dei problemi della capitale, sieda ora in un organo che dovrebbe offrire delle soluzioni alla politica.

Flentge presenterà un’interrogazione alla giunta e chiederà in consiglio che ad Airbnb venga ritirata la partecipazione al Board.