The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

HANDS ON THE CITY

Amsterdam, Airbnb all’attacco: rappresentiamo solo l’11,9% delle prenotazioni. E cita uno studio commissionato

Secondo il documento, gli ospiti del portale spendono di più e sono dislocati in maniera più omogena

Airbnb ha rivelato per la prima volta dati e cifre sui pernottamenti ad Amsterdam: la società americana, incalzata dalle istituzioni cittadine che intendono limitare la disponibilità degli alloggi sul portale, per ridurre la morsa di turisti che sta strozzando la città, ha reso noto che nel 2017 ha ospitato 2,5 milioni di pernottamenti nella capitale.

Sono stati 800.000 i visitatori, rimasti in media 3,4 giorni – quasi il doppio del soggiorno tipico in un hotel-  dice la compagnia. Sulla base di queste cifre, i 19.000 ospiti avrebbero affittato stanze o l’intera proprietà per una media di 132 notti all’anno.

I numeri sono rivelati in un rapporto scritto dalla società di consulenza Ecorys e commissionato da Airbnb, che esamina l’impatto di tre proposte del governo della città di Amsterdam per controllare la crescita vertiginosa del turismo.

A partire dal prossimo anno, il numero massimo di giorni che i proprietari di case private potranno affittare ai turisti sarà limitato a 30 giorni, la metà rispetto agli attuali 60. Nel frattempo, i parlamentari olandesi hanno proposto di trattare le violazioni nei termini comunali per l’affitto come evasione fiscale.

Il governo mira a creare un sistema nazionale di registrazione per gli affitti privati ​​entro un anno. Il nuovo rapporto Ecorys, tuttavia, sottolinea che Airbnb – escludendo altri portali come Booking.com – rappresenta un modesto 11,9% di tutti i pernottamenti nella capitale olandese. Afferma inoltre che i suoi ospiti sono responsabili di oltre un quinto dei 2,3 miliardi di euro spesi ad Amsterdam. Le nuove regole che limitano gli affitti privati ​​a 30 notti all’anno, secondo il rapporto, porteranno a 310.000 pernottamenti in meno, mentre i nuovi hotel in cantiere aggiungeranno 3,7 milioni di pernottamenti annuali entro il 2022.