Un uomo è stato arrestato dopo aver tentato di violentare una studentessa che viveva vicino al molo NDSM di Amsterdam, a Noord. La notizia è già nota, ma solo mercoledì è emerso che il responsabile avesse già dei precedenti in tema di violenza sessuale. Stando a quanto rivelato da Parool, infatti, l’uomo era in cura presso una clinica psichiatrica dopo una condanna nel 2016 per reati simili

Il passato del ventisettenne è stato rivelato in tribunale e i giudici hanno acconsentito a rinviarlo in custodia per altri 60 giorni.

L’uomo potrebbe essere coinvolto anche in altri due incidenti verificatisi presso alcune residenze universitarie, ma le indagini sono ancora in corso. Resta il fatto che altri due studentesse sono state vittime di casi simili: lo scorso aprile uno studente di 20 anni è stato aggredito mentre tornava a casa e, a novembre, la stessa sorte era toccata ad un altro studente.

Questi avvenimenti hanno allarmato ASVA, il corpo studentesco di Amsterdam, che aveva già sollevato la questione della sicurezza. Sulla base dei dati pubblicati sulla loro hotline, si possono contare già 39 incidenti negli ultimi due mesi, soprattutto casi di furto e aggressioni.