The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Amsterdam, agenzia di marketing cittadino: tassa anche per visitatori giornalieri

Amsterdam & Partners, l’ex del comune che ha sostituito la dismessa agenzia di marketing della città, suggerisce di strutturare l’economia dei visitatori in modo completamente diverso nei prossimi anni: discussioni con residenti, imprenditori e il settore culturale hanno concluso che un approccio nuovo è necessario, soprattutto per evitare i disagi del turismo di massa.

Il direttore di Amsterdam & Partners sostiene che la vivibilità attuale della città è qualcosa di apprezzabile, nonostante le difficoltà per il settore turistico. L’agenzia, in quest’ottica, suggerisce di incrementare la tassa di soggiorno, scrive Het Parool: a pagare, non dovrebbero essere più solo coloro che pernottano ma chiunque si rechi in città.

“In media, la metà dei turisti sono visitatori giornalieri. Non pensiamo sia giusto che la pressione ora sia quasi interamente sugli hotel e sulle compagnie di navigazione “, afferma il direttore di Amsterdam & Partners. “Questo non significa che devi imporre un pedaggio a tutti coloro che provengono da fuori, ma il nostro consiglio è di verificare se una tassa di soggiorno può funzionare”.

Una delle raccomandazioni è quella di introdurre un pass per residenti, che può essere utilizzato per vantaggi e servizi extra nei musei e nei negozi. “Convinci i residenti a sfruttare maggiormente la città e a godere dell’enorme offerta, in questo modo anche gli imprenditori e la cultura diventano meno dipendenti dal turismo”.

Tra le altre proposte, c’è il ridimensionamento del Red light e del numero di coffeeshop per scoraggiare il turismo in centro.