Il 19enne afgano che ha accoltellato due turisti americani nella stazione ferroviaria di Amsterdam potrebbe averlo fatto con movente terroristico, hanno detto funzionari del  comune in una dichiarazione sabato sera.

L’uomo, che è stato colpito dalla polizia dopo aver attaccato i due turisti nel tunnel sotto la stazione, avrebbe rilasciato alla polizia dichiarazioni in questo senso nel corso dell’interrogatorio di garanzia.

L’uomo, Jawed S, residente in Germania è al momento piantonato in ospedale. Le due vittime sarebbero state scelte a caso, dice la polizia, ed entrambi sarebbero -al momento- sotto osservazione ma fuori pericolo.

Secondo quanto ricostruito fino ad ora, i due turisti erano in attesa ad un banco informazioni di NS quando sono stati colpiti a coltellate. L’aggressione sarebbe stata effettuata con un’arma da taglio di grandi dimensioni.

Mentre le indagini in Olanda proseguono, la polizia tedesca avrebbe perquisito l’abitazione del giovane e sequestrato telefoni e computer.

Lunedì l’uomo comparirà in tribunale per l’udienza preliminare ma il coordinamento di polizia, magistratura e amministrazione comunale non ha ritenuto necessario elevare le misure di sicurezza.

Il primo ministro Mark Rutte ha elogiato le azioni della polizia e del personale NS.