+31mag Channels

The Netherlands, an outsider's view.

CULTURE

Amsterdam, 27 strade intitolate a eroi della lotta al colonialismo olandese

I nomi dello scrittore e poeta Camille E. Baly e della schiava Quashiba rientrano nell’iniziativa che darà a 27 strade del nuovo quartiere Centrumeiland di Amsterdam i nomi di persone provenienti da Antille Olandesi, Suriname e Indonesia che erano in contrasto col colonialismo e lo schiavismo olandesi.



Il progetto di dare alle strade del nuovo quartiere Centrumeiland di IJburg i nomi di combattenti ostili alla dominazione olandese nelle ex colonie e scrittori critici è stato inizialmente annunciato dalla sindaca di Amsterdam Femke Halsema durante l’annuale Emancipation Day observance all’Oosterpark di Amsterdam il 1 luglio 2019. “Vogliamo che Amsterdam diventi la città di tutti, una città in cui condividiamo, analizziamo e ci pentiamo della nostra storia; una città di persone uguali e veramente libere.”

Tra i 27 nomi ci sono quelli di attivisti come Louis Doedel, del Suriname, e Roestam Effendi dell’Indonesia, ma anche critici scrittori delle Antille Olandesi come Frank Martinus Arion, Boeli van Leeuwen, Tip Marugg, Cola Debrot and Nydia Ecury, e Julius Koenders del Suriname.

La strada intitolata a Camille Baly renderà omaggio allo scrittore, poeta e recitalist di St. Maarten, vissuto dal 1936 al 2012. Nel suo lavoro Baly ha usato molto la storia orale delle Windward Islands, oltre ad essere stato il capo del Dipartimento Culturale per molti anni.

Quashiba è meno conosciuta. Mentre viveva in schiavitù a St. Maarten, riuscì a fuggire in barca ad Anguilla nel 1835 con altri cinque schiavi, compresi i suoi due figli Sammy e Jane. Cinque anni dopo, il partner di Quashiba, Matthew Stancliff, tornò coraggiosamente a St. Maarten per prendere la sorella di Quashiba, Minny, e i suoi figli, in modo che anche loro potessero vivere in libertà. Quashiba e la sua famiglia sono simboli nella lotta per la libertà, e così si è deciso di onorarla attraverso Quashiba Street.

Altri due schiavi sono stati selezionati per dare il proprio nome a due strade: Virginia Dementricia, poi Virginia Gaai, e Virginie van Gameren.

Virginia Gaai, simbolo di resistenza ad Aruba, avrà una strada e un patio adiacente che porterà il suo nome. Nata in schiavitù nel 1842 e morta dopo il 1867, si ribellò contro i suoi proprietari e fu punita molte volte con punizioni fisiche.

Virginie Van Gameren è nata in schiavitù a Curaçao, ma non è stata registrata né la sua data di nascita né la data della sua morte. Era di proprietà del governatore della colonia di Curaçao Van Raders, la cui figlia la portò nei Paesi Bassi nel 1842. Quando il governatore ha cercato di rimetterla in schiavitù in Suriname, però, si è oppose, sostenendo che sulla base di una legge più vecchia era una persona libera perché era stata nei Paesi Bassi. Nel 1852, lei e le sue figlie furono dichiarate libere.

Gli altri olandesi caraibici che avranno strade che porteranno il loro nome sono tutti scrittori.

Frank Martinus Arion, scomparso a Curaçao nel 2015, è stato un grande promotore del Papiamentu e ha scritto il famoso libro ‘Double Play’. Ha restituito la sua onoreficenza reale nel 2008 perché, a suo parere, i Paesi Bassi stavano ricolonizzando le Antille Olandesi.

Pierre Lauffer, morto a Curaçao nel 1981, è chiamato da molti “il poeta nazionale di Curaçao.” Come scrittore, poeta e attivista culturale ha lottato per la sopravvivenza della lingua Papiamentu, del folklore e della storia di Curaçao. A lui è stato intitolato il premio culturale Pierre Lauffer.

Cola Debrot era uno scrittore-medico, autore del famoso libro ‘My Black Sister’ e con diversi altri titoli a suo nome. Attivo nella comunità culturale di Curaçao, divenne Ministro Plenipotenziario delle Antille Olandesi nel 1952 e Governatore delle Antille Olandesi nel 1962. A lui è stato intitolato un premio omonimo.

Boeli van Leeuwen (Curaçao 1922-2007) è stato uno scrittore e poeta, ha studiato legge e lavorato come avvocato per aiutare i più poveri, e ha pubblicato circa 10 libri, tra cui il famoso ‘Uno sconosciuto sulla terra’,’Il segno di Giona’ e molti altri. Ha ricevuto il Premio Cola Debrot nel 1983 e due anni dopo è stato istituito un premio di cultura generale a suo nome.

Anche Tip Marugg (Curaçao 1923-2006) è stato scrittore e poeta. Ha scritto diversi libri famosi, tra cui ‘Weekend Pilgrimage’, è stato nominato per il Premio letterario olandese AKO e ha ricevuto il Premio Cola Debrot nel 1989.

Nydia Ecury, nata ad Aruba nel 1926 e scomparsa a Curaçao nel 2012, è stata insegnante, scrittrice, traduttrice e attrice. Ha pubblicato diverse raccolte di poesie e recitato nel famoso film ‘Almacito’ di Desolato. Ha ricevuto il Premio Pierre Lauffer nel 1995 e il Premio Cola Debrot nel 2007. Era la sorella del famoso combattente della resistenza e eroe di guerra Boy Ecury. Saranno intitolati a lei una strada e un patio adiacente.

 



31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!