POLITICS

POLITICS

Amore e conflitto d’interessi, due deputati del GroenLinks si dimettono

La presidentessa del GroenLinks, il partito rosso-verde della sinistra olandese si è dimessa. L’ha seguita un parlamentare dello stesso partito. I due, coinvolti in una relazione, avevano mentito sulla data d’inizio della loro storia.

Marjolein Meijer e Rik Grashoff avevano detto ai leader del GroenLinks che la loro relazione sarebbe cominciata nell’aprile del 2017, ma ieri si è scoperto che la frequentazione risalirebbe alla fine del 2016, quindi prima delle elezioni generali. Stando così le cose, è impossibile evitare il conflitto d’interessi. Mejier aveva ricoperto un ruolo molto importante nella stesura delle liste elettorali del 2017. In quell’occasione Grashof si era presentato in quinta posizione.

I due stanno rimettendo l’incarico perché “non hanno detto tutta la verità” dichiara il partito in una nota. “Questi fatti hanno tradito la fiducia della direzione del partito, del consiglio di sorveglianza e i parlamentari”.

L’attuale leader Jesse Klaver ha dichiarato in una lettera indirizzata ai membri che nessuno dovrebbe pronunciarsi sulla questione affettiva. Tuttavia, in una squadra affiatata, c’è bisogno di potersi fidare del fatto che tutti dicano la verità, conclude.

“E’ un modo davvero spiacevole di salutare due colleghi che hanno fatto così tanto per il partito” dice Klaver.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli