Si può espellere un bambino richiedente asilo con sindrome di Down? E’ questa la domanda sollevata dai proponenti di una petizione online che chiede al ministro della giustizia di bloccare l’espulsione del piccolo “Zuzu”, questo il nomignolo di un bimbo nato in Siria ma originario dell’Iraq che non ha ottenuto, insieme alla famiglia, lo status di rifugiato in Olanda.

La sua storia è stata raccontata dal quotidiano AD. Il sindaco di Amersfoort Lucas Bolsius, ha fatto appello al ministro della giustizia uscente affinchè utilizzi i poteri discrezionali per concedere l’asilo alla famiglia.

Il ministro non ha commentato a proposito del caso ma il ministero, sentito da NOS sulla questione, ha risposto che “l’Olanda non è l’ospedale del mondo” e che la sindrome di Down è una condizione non limitata ad un paese.

Il medico del piccolo, sentito dal quotidiano AD, non ha dubbi: se il piccolo fosse espulso il suo futuro sarebbe segnato. I campi profughi in Medio oriente, non hanno infatti lo standard minimo per assistere persone nelle sue condizioni.