Ambiente, Shell sospende le trivellazioni in Alaska

Non vale più la pena scavare in Alaska, secondo il colosso petrolifero Shell, che dopo neanche due mesi e 7 miliardi di euro di investimenti sospende le trivellazioni nell’Artico.

Secondo quanto riportato nel comunicato ufficiale, Shell ha trovato tracce di olio e gas presso il pozzo di Burger J situato a circa 150 miglia dal comune di Barrow. Le quantità non sarebbero, tuttavia, sufficienti a giustificare la prosecuzione dei lavori. Soprattutto se associate agli alti costi del progetto e alla regolamentazione federale in Alaska.

Lo stop ai lavori arriva in accordo con le autorità degli USA, che a maggio, tra le proteste degli ambientalisti, avevano concesso alla compagnia di portare avanti il progetto. E la decisione, tra costi di gestione del sito e spese contrattuali, costerà alla compagnia 4,1 miliardi di dollari.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli