Ambiente, l’Olanda non sarà “green” (come promesso) entro il 2020

Nonostante le pale eoliche e i pannelli solari siano sempre più diffusi nei Paesi Bassi, l’Olanda non riuscirà nella svolta “green” che si era prefissata per il 2020.

Secondo fonti dell’emittente NOS, infatti, entro quella data il fabbisogno nazionale di energia non sarà al 14% proveniente da fonti rinnovabili, soglia decisa nel 2013 da 40 diversi enti olandesi tra società, organizzazioni e partiti politici.

Tra cinque anni quindi, continua NOS, la quota di energia “verde” sarà appena l’11,9% del totale. In crescita sì rispetto agli anni passati, tuttavia meno di quanto inizialmente auspicato. Ma non finisce qui: anche le previsioni sull’abbattimento dei consumi, industriali e domestici, si sono rivelate troppo ottimiste e solamente il 50% di quanto prospettato verrà effettivamente ridotto entro il 2020.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli