Il nuovo ambasciatore USA nei Paesi Bassi, il trumpiano Pete Hoekstra, ha negato a Nieuwsuur di aver mai sostenuto che in Olanda esistano “no go areas” e che l’islam radicale abbia preso il controllo della società.

In realtà, nonostante l’accusa di “fake news” in un video del 2015, il neo ambasciatore dice esattamente questo.

Hoekstra è nato a Groningen ma la famiglia, olandese, si trasferì quando era ancora bambino negli Stati Uniti.

@Nieuwsuur to new US ambassador: “You mentioned [..] that there are no go-zones in the Netherlands and that cars and politicians are set on fire.”

Pete Hoekstra: “I didn’t say that. That’s actually an incorrect statement [..] fake news.”

Hmm, let’s have a look at the footage ?pic.twitter.com/vlstN9vhSK

— Christiaan Triebert (@trbrtc) December 21, 2017