Álvaro Ibáñez from Madrid, Spain, CC BY 2.0, via Wikimedia Commons

La crescita di Amazon in NL continua, secondo gli ultimi dati trimestrali. Da questo mese, a Schiphol, c’è un edificio con i loghi di Amazon. È il primo centro di consegna dell’azienda nei Paesi Bassi e un segnale che Amazon sta facendo sempre più passi avanti nel mercato olandese dei negozi online.

Le entrate di Amazon nel secondo trimestre, rispetto allo scorso anno, sono aumentate di quasi il 30% fino a 113 miliardi di dollari (94 miliardi di euro). L’azienda non separa per paese ma distingue solo “Nord America” ​​e internazionale.

La crescita di Amazon significa ulteriore concorrenza per i negozi online. Tuttavia, l’organizzazione di settore Thuiswinkel.org non si preoccupa di questo. “La torta dell’e-commerce è incredibilmente grande, Amazon può benissimo coesistere con i player olandesi”, afferma la direttrice Marlene ten Ham.

Il fatto che i consumatori acquistino sempre più online creerà preoccupazioni anche tra alcuni rivenditori con sede fisica che hanno comunque avuto un periodo difficile a causa della crisi Covid.

Amazon è sbarcata in Olanda solo nel 2020 e a quanto pare, sta crescendo molto in fretta:  “Se guardi le visite al sito web, il numero di visite Amazon è già sul livello di Wehkamp e Coolblue. Anche se bol.com rimane il più grande.  

All’inizio di questo mese, l’arrivo del centro di consegna ha suscitato preoccupazioni presso il sindacato FNV: “Amazon sta facendo tutto il possibile per tenere fuori il sindacato”, ha affermato il direttore Michiel Al. FNV teme le pratiche tristemente note già all’estero e per questo ha scritto in una lettera ad Amazon a metà luglio

“I dipendenti ricevono un buon stipendio. Forniamo condizioni di lavoro sicure e i dipendenti ottengono opportunità di carriera”.

Una voce ricorrente è che i dipendenti hanno poco tempo per una sosta al bagno. Il portavoce di Amazon NL non è d’accordo: “Ripetere storie non le rende vere. Ho contato il numero di bagni costruiti a Schiphol; ogni angolo ha un bagno. È semplicemente ridicolo parlare di queste cose”.