Il bidone DUO ad Almere scomparirà: in futuro, i rifiuti organici e gli altri, verranno raccolti in cassonetti separati. Lo recita il piano del comune di Almere per una migliore raccolta differenziata. Ciò significa che i residenti di Almere avranno ora quattro bidoni della spazzatura a casa loro. Anche se, secondo il comune di Almere, la pattumiera sarà facoltativa. L’idea di pagare per sacco di rifiuti residuo offerto è stata abbandonata.

Per i condomini dove non c’è spazio per i cassonetti, il comune installerà quattro contenitori di raccolta sotterranei e in questo modo i residenti degli appartamenti possono anche separare rifiuti organici, carta, plastica e residui. Questi contenitori possono quindi essere aperti con una carta in modo che non tutti possano scaricare lì i rifiuti.

Anche i pezzi di legno avanzato vengono collocati nei cassonetti per monitorare la quantità di rifiuti, dice OmroepFlevoland. Il comune di Almere vuole essere in grado di vedere in quali quartieri i rifiuti sono adeguatamente separati e in quali quartieri è necessario un intervento.

Secondo il comune di Almere, il piano per separare successivamente i PMD (plastica, cartoni per bevande e simili) è troppo costoso: la plastica potrebbe quindi essere gettata nei rifiuti residui. Una ricerca del comune mostra che una piccola maggioranza dei residenti di Almere vorrebbe optare per la post-separazione, ma non vuole pagare un extra per questo.

Il controverso sistema di raccolta Diftar è stato quindi interrotto: i membri del consiglio e i residenti si sono espressi più volte contro questo sistema nel piano del comune. Con Diftar ogni famiglia deve separare i rifiuti organici, carta, plastica e residui.

L’obiettivo del piano di raccolta differenziata è di ridurre i rifiuti residui per abitante all’anno da 177 kg a 110 kg nel 2025.