Si stanno registrando nei Paesi Bassi un numero record di casi di infezione da batterio meningococco di tipo W, noto anche come meningite. Solo quest’anno sono state 57 le persone finite in terapia intensiva e 11 le vittime del batterio secondo le cifre dell’Istituto nazionale per la salute pubblica RIVM.

Il numero di morti da meningite ha già ora raggiunto quello totale del 2017. A peggiorare le cose c’è una carenza di vaccini, come riporta il giornale. Lo scorso anno il governo ha deciso che i bambini dai 14 mesi  ai 14 anni dovranno essere vaccinati contro questa pericolosa variante della meningite. Ma a causa della carenza di vaccini, i minori dovranno aspettare fino ad ottobre per cominciare la profilassi.

Questa variante della meningite starebbe avanzando. Non si erano verificati casi di vittime da meningococco di tipo W prima del 2015 e solo quattro persone all’anno se ne erano ammalate. Nel primi mesi del 2017, sono stati 27 i ricoveri. Quest’anno, nello stesso periodo, sono stati 50 i casi ricoverati: il doppio.

I primi sintomi della meningite sono molto simili a quelli influenzali, successivamente peggiorano rapidamente. Un chiaro segnale di meningite è il torcicollo. Una persona può morire entro 24 ore dall’infezione.