Per la seconda volta in pochi giorni l’aeroporto di Bruxelles ha problemi con i bagagli. Questa volta è successo martedì, quando dozzine di viaggiatori sono costretti ad abbandonare i propri bagagli a causa di una mancanza di personale.

L’addetto ai bagagli dell’aeroporto, Swissport, afferma che i problemi sono dovuti ai molti dipendenti malati. Secondo Bruzz, l’aeroporto e la Brussels Airlines confermerebbero questa versione.

Un portavoce della compagnia dichiara che verranno prese delle misure per ridurre i danni, che afferma “non essere comparabili” a quelli di sabato scorso. In quell’occasione, infatti, un guasto al sistema di smistamento bagagli aveva costretto migliaia di viaggiatori a partire senza i propri bagagli.

“Abbiamo ritardato il più possibile molti voli per fare in modo che i bagagli potessero essere imbarcati,” dichiara Kim Daenen della Brussels Airlines, aggiungendo: “ciònonostante i bagagli sono rimasti in aeroporto.”

Daenen afferma però che martedì sono rimaste indietro solo una dozzina di valigie e aggiunge che saranno spedite ai rispettivi proprietari il prima possibile.

La situazione di martedì deriva da uno sciopero di luglio, in cui i dipendenti hanno ribadito che, a causa della mancanza di personale, le loro condizioni lavorative sono” insostenibili.”