NL

NL

Alkmaar, la domenica è sacra: un gruppo di fedeli porta festival in tribunale

Un gruppo di protestanti ortodossi, convinto che la domenica il riposo sia obbligatorio, ha portato in tribunale ad Alkmaar gli organizzatori di un festival in programma per il 26 agosto prossimo. Il motivo? Gli schiamazzi romperebbero la quiete del giorno del signore, che siate fedeli oppure no.

La Vereniging Zondagsrust, associazione in difesa della domenica di riposo, ha rispolverato, nientemeno, che una norma risalente al 1815. La legislazione, poi modificata nel 1953, prevede il divieto assoluto di rumori molesti nei pressi delle alle chiese o addirittura intrattenimenti pubblici nei dintorni prima delle 13.

I consigli possono derogare alla regola ma le loro decisioni devono essere motivate. Inoltre, il comune nel concedere la licenza agli organizzatori, ha omesso di citatare la legislazione. Ma non è tutto: secondo l’avvocato dell’associazione Laus Vogelaar, al giornale locale Noordhollands Dagblad, la domenica non è più trattata come giorno di riposo “ed è giusto che i tribunali prendano provvedimenti”.

Il cittadino che ha avviato l’azione legale, ha dichiarato al sito web di essersi mosso affinchè i tribunali si rendessero conto dell’importanza di avere un giorno di riposo. Voluto o no, a quanto pare non importa.

Il precedente governo aveva previsto nel programma di coalizione di abrogare la legge ma la nuova coalizione, che comprende due partiti cristiani, ha abbandonato la proposta.

SHARE

Altri articoli