NL

NL

Alcol “Senza alcol” e “0,0%”: il caos delle diciture sulle etichette delle bevande

In Europa, Olanda compresa, sono presenti diverse regole riguardanti i termini “senza alcool” e “basso contenuto alcolico” sulle etichette delle bevande. Anche se la legislazione olandese stabilisce che le bevande con un contenuto alcolico fino allo 0,1 percento possano essere definite senza alcool, altri paesi europei hanno livelli di tolleranza più alti, come lo 0,5 percento in Germania e Belgio, e persino fino all’1,2 percento in paesi come Italia e Francia. Questa assenza di omogeneità crea confusione tra i consumatori, soprattutto per coloro che vogliono evitare consapevolmente l’alcol.

Alcuni birrifici olandesi utilizzano addirittura il termine “senza alcol” sulle loro etichette, anche per bevande con un contenuto alcolico dello 0,4 percento. Questa pratica può ingannare i consumatori e rendere difficile fare la scelta giusta.

Le associazioni di categoria riconoscono la situazione confusa e sottolineano l’importanza che i consumatori sappiano cosa stanno bevendo, specialmente per le persone con allergie all’alcol o altri motivi per evitare di bere alcol.

Per affrontare questa confusione, sono in corso discussioni tra le associazioni di birrai in Europa, ma ci vorrà del tempo per raggiungere un accordo. Il Ministero della Salute in Olanda ha chiesto all’Autorità olandese per la sicurezza alimentare e dei consumatori (NVWA) di valutare le etichette per eventuali informazioni ingannevoli, come l’uso di termini come “senza alcol”. Al momento non ci sono regole specifiche per i termini in altre lingue sulle etichette, ma fintanto che il contenuto alcolico è chiaramente indicato, è consentito.

Per i consumatori che desiderano assolutamente evitare l’alcol, si consiglia di scegliere prodotti con la dicitura “0,0” per essere sicuri che non contengano alcol.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli