+31mag Channels

The Netherlands, an outsider's view.

MELTIN'POT NL

Albert Hein, “clienti basic neri, clienti premium bianchi” bufera sul corso razzista per i dipendenti

Le immagini di un corso online sono diventate un caso. Secondo le organizzazioni per i diritti umani favoriscono la discriminazione

La catena di supermercati Albert Heijn è nella bufera a causa di una serie di dispense online studiate per consentire ai dipendenti di riconoscere il”profilo clienti”, ossia la tipologia di potenziali acquirenti del supermarket.

I profili hanno lo scopo di insegnare ai dipendenti a riconoscere i diversi tipi di clienti e il loro comportamento d’acquisto. I profili indicano in quali aree ogni clienti vive, quanti soldi hanno da spendere e che tipo di prodotti tendono ad acquistare.

Albert Heijn chiama “City Budget” i clienti chi acquista i prodotti più economici. L’immagine su questo profilo è quella di una donna di colore e di suo figlio. Nella descrizione viene riportato che questa tipologia è diffusa in tutto il paese.

Hanno una o due famiglie con reddito inferiore alla media e acquistano tra le 17:00 e le 18:00 lungo l’arco della settimana. “Formaggi, prodotti non alimentari e prodotti freschi vengono acquistati meno spesso. La loro preferenza ricade su pane e surgelati”, si legge nel profilo.

Al contrario, il cliente “Premium”,  mostra un uomo bianco con i capelli grigi e gli occhiali. Secondo il profilo, questo tipo di cliente acquista più spesso prodotti freschi, formaggi, vini e prodotti surgelati. Marchi biologici, formaggio Emmi, cioccolato Lindt e vino “di lusso” Brancott sono indicati come prodotti che i clienti premium amano acquistare.

Secondo l’Istituto olandese per i diritti umani questo stigma non è contrario alla legge ma certamente deprecabile sul piano sociale.

Le organizzazioni anti-discriminazione Radar Rotterdam, Art 1 Paesi Bassi centrali e la linea diretta contro le discriminazioni della regione di Amsterdam  hanno criticato questa profilazione: secondo loro un’azienda di queste dimensioni ha precisi obblighi sociali.

In una reazione scritta Albert Heijn ha affermato che i profili dei clienti sono la risposta per garantire l’assortimento nei negozi in base alla clientela dell’area di riferimento. Un ramo che ha molti clienti facoltosi, ha spiegato l’ufficio stampa al Volkskrant, può adeguare la presentazione del negozio di conseguenza. L’immagine con i profili è stata comunque rimossa dal sito. Un portavoce ha detto al giornale. “Daremo un’occhiata critica ai profili.

 

 


31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news, reportage e video inediti in italiano.
Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

Recharge us!