Il 14% dei viaggiatori che si sono sottoposti a test negli ultimi cinque giorni dopo il viaggio dal Sudafrica a Schiphol ha ricevuto un risultato positivo, dice il GGD Kennemerland.

Si tratta di un leggero aumento rispetto alla scorsa settimana quando la percentuale era del 9%. Secondo un portavoce del GGD Kennemerland, non ci sono ancora segnali che indichino una tendenza: definendola una “variazione casuale”, l’agenzia afferma che in media una persona su dieci in Sud Africa risulta positiva, dice NOS.

I viaggiatori dal Sudafrica ai Paesi Bassi sono soggetti a un cosiddetto requisito del doppio test: le persone devono mostrare un test PCR negativo prima di salire a bordo dell’aereo e all’arrivo a Schiphol si consiglia urgentemente di eseguire immediatamente un altro test Covid.

GGD Kennemerland ha allestito uno speciale centro di test a Schiphol, a questo fine. Secondo il portavoce, circa la metà dei passeggeri sui voli KLM dal Sudafrica (una media di due al giorno) si reca in quel centro  dopo l’arrivo, quindi il 14% di quelle persone è risultato positivo.

Il GGD non sa quale percentuale di viaggiatori sia stata, effettivamente, vaccinata. Inoltre non è noto se ci siano contagi con la variante omikron tra i passeggeri risultati positivi.