Una crescita impetuosa, inesorabile e apparentemente senza fine: cosi sembra la Amsterdam di Airbnb rappresentata dalla mappa interattiva dell’artista olandese Kor Dwarshuis   che incrociando i dati raccolti dal portale Insideairbnb, un sito molto critico nei confronti dello sviluppo della celebre app di subaffitti, mostra l‘aumento vertiginoso delle proprietà “listate” sul portale.

La mappa si aggiorna con il progredire della timeline che parte da un pugno di proprietà nel 2008 per subire poi una vera e propria impennata nel 2012, fino a giungere al 2016 dove i punti che indicano camere e appartamenti sono tanti e tanto fitti da rendere bene il quadro allarmante, per i residenti, della crescita esponenziale del portale americano.

I dati utilizzati dall’artista Dwarshuis sono pubblici e sono stati ricavati dal sito Airbnb e dal suo “watch” Insideairbnb.

cliccate qui per la mappa interattiva