Albert Heijn annuncia di sospendere la vendita di peperoni, banane, peperoni rossi a punta e carote “incartati” con la plastica. Il supermercato si aspetta di risparmiarne 270.000 chili entro l’anno. AH lo ha deciso dopo un test svolto dalla fine di marzo presso una filiale di Hoofddorp.

I supermercati hanno già detto che vogliono sbarazzarsi degli imballaggi di plastica e hanno promesso che entro il 2025 ce ne sarà il 20% in meno sugli scaffali. Albert Heijn si è ora prefissato l’obiettivo di una riduzione del 25 percento.

Anche la catena di supermercati Plus ha adottato misure per raggiungere questo obiettivo. Da poco, peperoni rossi e cetrioli non sono più confezionati in plastica. Plus sta inoltre studiando le possibilità di utilizzare materiali di imballaggio riciclabili e biodegradabili.

Un portavoce di Albert Heijn afferma che i clienti non noteranno i cambiamenti da un giorno all’altro. Questi devono prima essere coordinati con coltivatori e fornitori: “Dipende dall’intera catena.”