The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Agricoltori bloccano le strade in protesta contro le ultime norme sull’azoto

Gli agricoltori hanno organizzato un’altra serie di proteste in tutto il Paese durante il fine settimana contro i piani del governo di contenere l’inquinamento da azoto.

Domenica dozzine di trattori hanno bloccato la giunzione delle autostrade A32 e A7 vicino a Heerenveen in Frisia per diverse ore prima di trasferirsi in un centro di distribuzione di supermercati in città. Alcuni degli attivisti erano vestiti da Zwarte Piet per ragioni poco chiare, secondo Omroep Fryslan.

Circa 30 agricoltori hanno bloccato le strade d’accesso all’aeroporto di Eindhoven con veicoli agricoli fino a mezzanotte, anche se l’aeroporto ha dichiarato che l’interruzione del traffico era minima. Altri gruppi hanno picchettato i centri di distribuzione dei supermercati in Gheldria, Overijssel e Drenthe.

Gli agricoltori sono sconvolti dai piani annunciati la scorsa settimana dal ministro dell’agricoltura, Carola Schouten, per limitare la quantità di proteine utilizzate nei mangimi e ridurre le loro emissioni di azoto.

Dal 1° settembre gli agricoltori rischiano multe fino a 2.500 € se superano i livelli di proteine vietati. L’industria concorda sul fatto che i livelli di proteine dovrebbero essere ridotti, ma contesta la quantità e il modo in cui la misura viene applicata.

Il governo ha fissato l’obiettivo di ridurre la produzione di ammoniaca di 200 tonnellate, che secondo Schouten consentirà di costruire 75.000 nuove case. Una sentenza del Consiglio di Stato dello scorso maggio impone al governo di limitare le emissioni di ossido di azoto attraverso norme più rigorose per il settore agricolo, dei trasporti e delle costruzioni.