NL

NL

Agressioni e casi limite: gli operatori di ambulanze ad Amsterdam sono sotto pressione

Photo by Mathurin NAPOLY / matnapo on Unsplash

Gli operatori del servizio di ambulanza affrontano ogni mese incidenti gravi come sinistri, suicidi e rianimazioni di bambini, che possono causare problemi psicologici, dice AT5. Negli ultimi anni, l’aumento delle aggressioni contro di loro e gli incidenti con persone in stato confusionale hanno incrementato la necessità di assistenza psicologica.

Annemiek Valent, autista di ambulanza ad Amsterdam da 17 anni, ha fondato un gruppo per il benessere mentale del personale di Ambulance Amsterdam due anni fa. La direttrice dell’organizzazione, Marleen van de Kerkhof, sostiene l’importanza di questa iniziativa, perché i soccorritori affrontano spesso situazioni traumatizzanti che possono avere un impatto significativo sulla loro salute mentale.

Ambulance Amsterdam effettua circa 130.000 interventi all’anno, con ogni operatore che affronta almeno un incidente potenzialmente traumatico al mese. Nonostante l’organizzazione non condivida i dati sui problemi psicologici dei dipendenti per motivi di privacy, è chiaro che la necessità di supporto mentale è aumentata a causa della crescente violenza e del numero di persone confuse in città.

Il trauma può essere acuito dal dover gestire situazioni ad alta tensione e dalla preoccupazione per la propria sicurezza e quella dei colleghi, spiega Jelte Bosgra, psicologo presso il centro traumatologico ARQ. Dopo un incidente grave, gli operatori possono avere un colloquio con il team di supporto aziendale, composto da colleghi appositamente formati. Se necessario, vengono coinvolti medici aziendali o esperti di trauma.

 

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli