NL

NL

Aggressioni contro i farmacisti in Olanda una piaga. Ma il governo dà la colpa a loro

Il settore delle farmacie è in subbuglio per il fatto che l’ispettorato del lavoro stia verificando le misure di sicurezza poste in essere nei locali, contro le aggressioni: il settore sostiene che l’aggressione contro i farmacisti sia principalmente la causa della carenza di farmaci. “Le barriere di protezione contro il coronavirus sono rimaste in piedi, ma ora non per proteggere da un virus“, afferma Aris Prins, presidente della Koninklijke Nederlandse Maatschappij ter bevordering der Pharmacie (KNMP).

Prins ritiene ingiusto che l’ispettorato del lavoro stia ora verificando se le farmacie abbiano fatto bene le cose. “L’ispezione è sempre la benvenuta per condurre ricerche, perché tutti vogliamo un ambiente di lavoro sicuro. Ma il tempismo sembra ingiusto. Abbiamo appena pubblicato i dati sulla carenza di medicinali dell’ultimo semestre”

Quello che suscita anche l’ira dei clienti è la sorpresa di dover talvolta pagare per un medicinale. Anche qui potrebbe esserci una soluzione, pensa Prins. “Spiegate in modo più chiaro che non tutto può essere rimborsato, nonostante viviamo in un paese prospero. Le persone sono comunque deluse se la risposta non è quella che si aspettano”, dice a BNR Radio.

Il presidente si sente sostenuto dal ministro uscente Ernst Kuipers che ha già dichiarato in Parlamento che l’aggressione da parte dei clienti non è colpa dei farmacisti. 

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli