NL

NL

Agenzia rifugiati NL critica la nuova legge sull’asilo: “Non risolve la crisi”

L’Agenzia centrale per l’accoglienza dei richiedenti asilo (COA) ha commentato per la prima volta la nuova legge sull’asilo voluta dal sottosegretario di Stato Eric van der Burg. Il COA è molto critico e afferma a Trouw che la nuova legge non fornirà abbastanza posti di accoglienza a breve termine. Non è quindi una soluzione alla crisi.

“È realistico che la legge non porti a un miglioramento della situazione dell’accoglienza prima del 2024”, ha affermato oggi il COA in una risposta critica sul giornale. Secondo Trouw, l’organismo ha 32 punti di critica al testo legale. Il COA sostiene che la legge è stata redatta troppo velocemente e che ci sono una serie di cose che non vanno bene, dice RTL.

La legge sulla distribuzione regola il numero di posti di accoglienza per richiedenti asilo nei Paesi Bassi: per legge, i comuni che volontariamente forniscono posti in più ricevono un premio. I comuni che continuano a rifiutarsi di accogliere i rifugiati possono essere costretti a farlo. Non è ancora chiaro quando la legge entrerà in vigore.

Inoltre, la legge non fa riferimento alla cura dei minori non accompagnati: questa accoglienza è solitamente di piccola scala, mentre la legge prevede che i comuni ricevano un bonus economico per almeno 100 posti. Secondo il COA, quindi, non vi è un incentivo sufficiente per i comuni ad accogliere minori non accompagnati. 

SHARE

Altri articoli