Una corsa al rialzo senza fine quella degli affitti di Amsterdam. Secondo il sito Pararius, nel primo quadrimestre del 2016 il costo medio per un appartamento nel settore libero sarebbe salito del 6,2% rispetto all’anno precedente; secondo gli analisti del portale di compravendita immobiliare, sentito da NOS, il costo dell’affitto medio per un immobile nella capitale avrebbe raggiunto un picco mai visto prima d’ora. Nonostante la salita dei prezzi abbia riguardato tutte le città d’Olanda, il costo al metro quadro per Amsterdam è di circa il 50% in più degli altri grandi centri. La domanda, nella capitale, è tanto alta che i margini di trattativa sarebbero praticamente azzerati per i potenziali inquilini, costretti spesso ad offrire somme di gran lunga superiori a quelle richieste dal proprietario per garantirsi la possibilità di un alloggio.

Prezzi pazzi in tutta Olanda ma Amsterdam è da record

Secondo le stime di Pararius questa sarebbe la situatione rispetto allo scorso anno: Amsterdam € 22.34 + 11.5%; Den Haag  € 14.30 + 6%; Eindhoven € 12.67 + 4.9%; Rotterdam € 13.66 + 7.8%; Tilburg € 9.77 – 3.6%; Utrecht € 15.26 + 8.2%. Secondo il sito, la recente sentenza della Corte Suprema che ha dichiarato illegittime le commissioni richieste dalle agenzie agli inquilini, sarebbe stato un incentivo all’ulteriore crescita dei prezzi. I makelaar, infatti, non potendo più chiedere direttamente il “mese” all’inquilino,  sarebbero, sempre secondo Pararius, meno flessibili sulla percentuale richiesta al proprietario con effetti anche sul prezzo finale. Tuttavia non tutti sono d’accordo: per Woonbond, l’associazione che riunisce le organizzazioni di inquilini, questa correlazione sarebbe difficilmente dimostrabile.