I partiti della coalizione che guida Amsterdam (D66, VVD ed SP) hanno in programma di sostenere i negozianti del centro della città, colpiti da pesanti aumenti dell’affitto, nella lotta per contenere l’eccessiva espansione di attività commerciali rivolte solo ai turisti.

Il comune ha, infatti, condotto un’indagine per verificare i modi migliori di assistere legalmente le attività al dettaglio, la cui sopravvivenza dipende dal mercato degli affitti, dice il quotidiano Parool.

Negli ultimi anni, infatti, l’aumento esponenziale del valore degli immobili commerciali dovuto all’alta domanda ha significato una rapida scomparsa delle attività tradizionali e di negozi indipendenti, rimpiazzati da catene e grandi gruppi che offrono servizi per i turisti.

Il comune intende, intanto, sostenere con campagne informative gli inquilini colpiti da pesanti aumenti dell’affitto e pianifica di allargare tale sostegno bloccando attività commerciali non gradite; secondo l’avvocatura comunale, tale ipotesi sarebbe praticabile

“Dobbiamo rendere le piccole imprese forti contro i grandi gruppi immobiliari”, ha detto Reinier van Dantzig, capo gruppo del D66. Per il Groenlinks, il comune dovrebbe acquistare locali commerciali del centro per prevenire la speculazione immobiliare.