Sarebbero oltre 76,2 milioni i passeggeri che hanno viaggiato attraverso i cinque grandi aeroporti nei Paesi Bassi l’anno scorso, scrive  CBS mercoledì. Si tratta di un aumento significativo rispetto al 2016, quando 70,3 milioni di viaggiatori erano arrivati ​​o partiti a Schiphol, all’aeroporto di Eindhoven, all’aeroporto di Rotterdam-L’Aia, all’aeroporto di Groningen e a quello di Maastricht Aachen.

Quattro su cinque aeroporti hanno gestito più passeggeri in ciascun trimestre del 2017 rispetto a un anno prima. Solo Maastricht Aachen ha visto un declino.

L’aeroporto di Schiphol ha fatto la parte del leone, rompendo nel 2017 il suo precedente record: +7,7% in più il numero di passeggeri cresce ininterrottamente dal 2009. Il numero di decolli e atterraggi a Schiphol è aumentato del 3,7 percento lo scorso anno a 497mila movimenti di volo, ossia poco sotto la soglia massima di 500mila operazioni prevista dall’autorità di controllo.

Il fatto che il numero di passeggeri sia aumentato più dei movimenti di volo a Schiphol può essere attribuito a aerei più grandi e al fatto che gli aerei vengono riempiti più spesso.

L’aeroporto di Eindhoven, il secondo più grande dei Paesi Bassi, ha assistito ad un incremento di addirittura il 19% rispetto al 2016. Oltre 1,7 milioni di persone hanno viaggiato attraverso l’aeroporto di Rotterdam L’Aia, con un incremento del 5,4%.

L’aeroporto di Groningen Eelde ha registrato il maggiore aumento e ha gestito il 32% in più di passeggeri. Il numero di passeggeri che hanno attraversato l’aeroporto di Maastricht Aachen è invece diminuito del 5,1 percento. Questi due aeroporti combinati gestiscono solo lo 0,5% di tutti i viaggiatori aerei del paese.