UNDERGROUND

UNDERGROUND

ADM, il giudice dà ragione alla proprietà: sei settimane al comune per sgomberare l’area. I residenti si preparano ad un ricorso

La storia dello spazio sociale ADM, il più longevo squat d’Olanda, potrebbe presto concludersi: con una sentenza pubblicata lo scorso Martedi, il tribunale di Amsterdam ha dato ragione alla proprietà del terreno, occupato dal 1997, che da tempo cerca di sbarazzarsi della comunità di artisti ed artigiani.

Secondo quanto riportato dal quotidiano di Amsterdam Het Parool, il comune avrebbe ora sei settimane di tempo per organizzare lo sgombero dell’area, situata a nord ovest della capitale, perchè a detta dei giudici il proprietario avrebbe un potenziale inquilino al quale affittare il terreno.

L’ADM è l’ultimo spazio autonomo “storico” sopravvissuto alla legge introdotta nel 2010 che ha reso un reato la pratica dell’occupazione.

Il comune non aveva, fino ad ora, concesso la licenza per la costruzione di un sito per imbarcazioni poichè mancavano “piani concreti” da parte della proprietà. Secondo il giudice, però, la storia e le attività sociali di ADM non sono più importanti del diritto alla proprietà del controverso gruppo Chidda Vastgoed B.V.

La questione, tuttavia, non è ancora chiusa definitivamente: gli occupanti possono ancora ricorrere contro la decisione e così potrebbe il comune. Tuttavia, la municipalità aveva già indicato che l’ultimo piano sottoposto dalla proprietà soddisfaceva i requisiti richiesti dalle autorità.

 

 

 

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli