Non c’è distretto ad Amsterdam che cambi così velocemente come Noord, scrive AT5. Sono molte le nuove costruzioni, le ristrutturazioni e le nuove iniziative imprenditoriali ma la metamorfosi provoca anche resistenze, dice il canale TV nel suo servizio.

Panel AT5 ha chiesto ai residenti di Noord informazioni su alloggi, strutture, ristorazione, trasporti pubblici e sui rapidi cambiamenti nella composizione della popolazione negli ultimi anni. Conclusioni principali: i residenti amano il loro quartiere, dove c’è ancora una quantità relativamente grande di spazio e verde e la metro Nord/Sud è stato un arricchimento per molte persone. Ma aumentano le preoccupazioni per l’incremento dei prezzi delle case e la questione se il distretto rimarrà ancora accessibile.

La vecchia working class viene man mano spinta fuori dalla nuova classe media, relativamente istruita e benestante. Ma ciò ha provocato un’impennata dei prezzi: un alloggio medio non costa meno di 400mila euro e molti locals, anche famiglie con due stipendi, faticano ad acquistare casa.

“Noord è quindi un quartiere di contrasti. Ha subito un enorme sviluppo negli ultimi anni, ma molti residenti vivono ancora in condizioni di povertà”, scrive AT5.

NDSM, per l’ampia presenza di studenti, il Van der Pekbuurt, il Bloemenbuurt, il Vogelbuurt e Tuindorpen sono al di sotto della media della città con circa 22.000 euro pro capite. Il quartiere con il secondo reddito più basso è De Kleine Wereld con circa 15.000 euro. In fondo anche De Banne Zuidwest, Markengouw e De Molenwijk con circa 17.000 euro per abitante all’anno.

Guardando i prezzi delle case negli ultimi anni, si nota che il costo di vendita di un immobile è più che raddoppiato in 6 anni. Secondo il Makelaarsvereniging Amsterdam (MVA), nel 2015 si acquistava una casa a Noord per 192.000 euro. Negli ultimi anni il prezzo di vendita è aumentato di decine di migliaia di euro all’anno.

Negli ultimi tre mesi è addirittura cresciuto più velocemente che nel resto della città. Una casa a Noord viene ora venduta a una media di 462.000 euro. Sono già 70.000 euro in più di tre mesi fa.

Sono inoltre quadruplicate le licenze per la ristorazione: in pochi anni, si è passati da poche licenze rilasciate nel 2011 (appena 22), alle 92 del 2019; nel 2011 c’erano un totale di 190 strutture di ristorazione a Noord. Ora sono più di 430.