NL

NL

A’dam, neonata abbandonata nel cassonetto. L’avvocato dei genitori: pensavano fosse morta

Janericloebe, CC BY 3.0, via Wikimedia Commons

I genitori minorenni della neonata trovata viva in un container a Meernhof ad A’dam Zuidoost il 21 febbraio, pensavano che la bambina fosse nata morta, ha detto venerdì Gerald Roethof, avvocato del ragazzo di 17 anni al programma televisivo Op1.

I pianti della neonata sono stati uditi da un residente domenica sera, 21 febbraio. I soccorritori, dice AT5, hanno quindi salvato la bimba e l’hanno portata in ospedale.

L’avvocato dice che i due giovani sono stati presi dal panico e non sapevano cosa fare. “Hanno camminato con la bambina per strada, a un certo punto sono passati davanti a quel contenitore dei rifiuti e lì la bambina è stata depositata, usiamo questa parola“, dice Roethof. ‘Il padre è molto giovane, va ancora a scuola e non è stato in grado di affrontare la situazione. È un bambino che ha avuto un figlio “, dice Roethof.

I due genitori minorenni sono stati denunciati alla polizia e sono sospettati di tentato infanticidio. Anche la nonna della piccola è finita in manette, dice AT5. Il suo ruolo nella vicenda è ancora oggetto di indagine. La piccola è ora ospitata da una famiglia affidataria.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli