Mike Mozart on Flickr, CC BY 2.0, via Wikimedia Commons

All’inizio di aprile, una donna di Amsterdam ha accidentalmente scoperta nella sua casa una telecamera nascosta e ha denunciato l’accaduto alla polizia, dice AT5. La polizia ha arrestato un sospetto, collaboratore domestico  della donna, attualmente  ancora in custodia.

La polizia ritiene che l’uomo, qualora fosse lui il colpevole, possa aver messo telecamere anche in altre abitazioni dove è andato a lavorare. Nel programma investigativo Bureau 020, la polizia invita le persone a denunciare: l’uomo è sulla 50ina, carnagione scura, alto 1,65m, parla inglese e si è presentato come Joey ma potrebbe aver usato altri nomi. 

L’uomo è ancora un sospetto, quindi la polizia non può mostrare sue foto. La polizia invita a denunciare chi riconoscesse la descrizione o scoprisse “spycam” nella propria abitazione.