Il Comune della capitale ha annunciato lo stanziamento di 21,4 milioni di euro per sostenere il settore culturale, scrive AT5.  Il piano verrà presentato oggi e prevede una mano extra per il settore culturale in difficoltà. 

Il denaro è destinato anche ad aiutare le istituzioni e i produttori indipendenti di attività culturali, non appena sarà nuovamente possibile allentare le misure Covid, afferma l’assessore alla cultura Meliani.

l piano si concentra sul “preservare i posti di lavoro nel settore, promuovere visite culturali, stimolare nuove collaborazioni e sperimentazioni”.

Il comune sta proseguendo le discussioni con il governo su un sostegno extra per il settore culturale e su maggiori opportunità di apertura, dice AT5. Oltre al governo anche fondazioni private e aziende sono state coinvolte nel dialogo. 

La somma di 21,4 milioni è stata ricavata da ciò che rimane del fondo 2020 (5,7 milioni) in aggiunta a fondi ricevuti dal secondo pacchetto di sostegno dal Ministero dell’Istruzione di
15,7 milioni di euro. Per ora, il piano consisterà nel fornire assistenza alle attività in difficoltà e alle istituzioni locali che non hanno accesso ad altri fondi.

Soldi anche ai club e all vita notturna: il comune fornirà alle discoteche il sostegno per l’avvio della programmazione e ci sarà uno speciale programma di incentivi per i club che consentirà di ripartire immediatamente, appena le misure saranno rimosse.

Per i festival e gli eventi che richiedono un permesso, verrà praticato uno sconto sulle tasse nel 2021 (e forse anche nel 2022). Ciò dovrebbe contribuire all’avvio di grandi e piccoli eventi in città.