Author: harry_nl Source: Flickr CC 2.0 [cropped]

Dal fiume ai canali sono ben poche le aree balneabili ad Amsterdam, nonostante il gran numero di persone che si vedono di frequente “a mollo”. Secondo il comune è responsabilità personale, perché i nuotatori sono davvero a rischio, dice AT5.

I luoghi officiali dove nuotare sarebbero solo 8 sull’intero territorio comunale perché un luogo di balneazione ufficiale deve soddisfare una serie di condizioni: il fondale deve essere libero da ostacoli (di questo può provvedere il comune) e l’acqua deve essere sufficientemente pulita (il comune può farla esaminare). Ma secondo l’assessore responsabile Egbert de Vries, non dovrebbero esserci nemmeno “grande movimento” di imbarcazioni. Aree così, insomma, in una città congestionata come Amsterdam sono ben difficili da trovare.

Ci sono, poi, almeno dieci punti balneari in città che potrebbero essere ufficiali, non lo sono, ma dove i nuotatori vengono comunque lasciati in pace.  Mettere segnali? Non avrebbe senso, dice l’assessore ad AT5: un segnale di divieto potrebbe far credere che pochi metri dopo la situazione è sicura. Quando non lo è.

L’assessore De Vries dice ad AT5 che “non è sicuro da nessuna parte. Immergersi in acque libere è davvero un rischio”.

Ecco l’elenco dei luoghi dove è consentito nuotare ad Amsterdam.