Il leader del partito confessionale SGP, Van der Staaij, è nella bufera per aver sostenuto il documento promosso da ministri di culto protestanti in Olanda. Il documento, che riprende la c.d. dichiarazione di Nashville, un testo americano che sta facendo discutere, è apparso online nei giorni passati.

Secondo Van der Staaij, deputato alla Tweede Kasmer olandese e capo di una delegazione di 3 parlamentari,  “Quelle nozioni sono condivise in chiese e paesi”, ha scritto sul sito del suo partito.

La posizione del leader SGP ha attirato le critiche di diversi colleghi in politica. Il più duro è il parlamentare del D66 Rutger Schonis che su Twitter scrive: “Il tuo sostegno alla dichiarazione di Nashville è così disgustoso. Di fatto neghi l’esistenza di un diritto fondamentale per molte migliaia di olandesi “.