Solo in due città al mondo la possibilità che la bolla del mercato immobiliare scoppi è maggiore che ad Amsterdam: secondo la banca di investimento UBS Group.

Una bolla nasce spesso da un aumento rapido e innaturalmente elevato dei prezzi, in cui la valutazione è molto più elevata del valore reale. Secondo Het Financieele Dagblad, i tassi di interesse estremamente bassi hanno spinto verso l’alto i prezzi delle case nella zona euro, aumentando il rischio di tale bolla.

Il pericolo che di la bolla possa scoppiare è concreto: le persone non sono più disposte o in grado di pagare il prezzo richiesto, il che rischia di farlo crollare drasticamente. Nel caso delle case, questo può portare a un debito ipotecario superiore al valore della casa.

Secondo l’indice, la possibilità di una bolla a Hong Kong è pari ad Amsterdam. Solo a Toronto e Monaco questa possibilità è maggiore. L’anno scorso, Amsterdam era al quinto posto nella lista.

Sul sito web di UBS si legge che i prezzi delle case ad Amsterdam sono aumentati dal 2015 di più di tutte le città analizzate.

Da allora i prezzi sono lievitati di circa il 10% l’anno.