Il diciannovenne afgano, che ha accoltellato due persone ad Amsterdam, ha vissuto ultimamente a Ingelheim, in Germania. Ciò è stato confermato dall’amministrazione distrettuale all’emittente SWR.

Come affermato da un portavoce dell’amministrazione, il richiedente asilo è andato a vivere da solo a diciotto anni e ha scelto Ingelheim come luogo di residenza. In precedenza, l’afgano era stato ospitato in tre diverse strutture per minorenni: a Gau-Algesheim, Oberdiebach (entrambi nel distretto di Mainz-Bingen) e Piesport (nel distretto di Bernkastel-Wittlich).

Secondo il Ministero dell’integrazione della Renania-Palatinato, Jawed S. non aveva trascorsi criminali. Nel febbraio di quest’anno, l’istituzione scolastica ha notato un cambiamento nel giovane, ha detto il portavoce del distretto: si era fatto crescere la barba e anche il suo comportamento era cambiato. Questa informazione era stata trasmessa all’intelligence tedesca. La sua procedura di asilo in Renania Palatinato non è ancora conclusa anche se il ministero federale dell’interno ha dichiarato che la sua richiesta d’asilo era stata inizialmente respinta.

La polizia olandese, dice ancora l’emittente tedesca, avrebbe notato il sospetto mentre si aggirava per Amsterdam CS senza una meta. Gli agenti che lo hanno fermato, hanno trovato nel suo zaino due grossi coltelli.

In Renania-Palatinato, secondo il ministero dell’Integrazione, non sono in corso procedimenti penali contro il diciannovenne; la responsabilità per l’indagine, ha chiarito all’emittente tedesca, spetta infatti alle autorità olandesi.

L’Ufficio federale di polizia criminale (BKA) su richiesta delle autorità olandesi ha fatto irruzione in casa del sospettato, sequestrando un laptop e documenti.

La CDU, il partito cristianodemocratico della cancelliera Merkel, vuole che la dinamica dell’attentato venga discussa nel parlamento regionale del Landtag e in quello federale.

“Soprattutto nel contesto delle indagini già avviate dal Ministero degli Inteni circa una possibile radicalizzazione dei richiedenti asilo, a noi interessa valutare quali nuovi elementi apporti la vicenda del presunto attentatore di Amsterdam”, ha scritto in un comunicato stampa l’esponente CDU Matthias Lammert.