The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

CINEMA

Abitare nel cinema: a Rotterdam si apre l’edizione 2019 dell’Architecture Film Festival

Spazio, luce, materiali, potenza dei luoghi, autencità: questi alcuni dei temi protagonisti dei documentari proiettati



Cover image credit: Sander van Wettum

Dal 9 al 13 ottobre l’undicesima edizione dell’Architecture Film Festival Rotterdam (AFFR) esplora il significato della città e dell’architettura.

Le pellicole in programma – dal canadese Anthropocene: The Human Epoch (Baichwal, De Pencier, Burtynsky, 2018) al documentario svizzero Architecture of Infinity (Schaub, 2018) – ritraggono città, edifici e i loro progettisti, mostrano che l’architettura non può essere compresa senza il suo contesto e indagano il ruolo della città nella nostra vita quotidiana.

Inoltre, spesso rivelano che architetti e urbanisti sono divinità impotenti le cui opere, una volta costruite, acquistano significati e funzioni molto diverse da quelle previste.

L’AFFR proietta documentari e lungometraggi olandesi e stranieri che affrontano questi temi: nel tempo è cresciuto fino a diventare un appuntamento di primo piano per architetti, amanti della città, cinefili e studenti.

Il festival mette in contatto un vasto pubblico con luoghi nuovi ed esistenti della città olandese, riaffermando il ruolo di Rotterdam come protagonista europea dell’architettura.

L’Architecture Film Festival Rotterdam è stato inaugurato nel 2000 come prima e unica kermesse al mondo dedicata al rapporto tra cinema e architettura. Dopo le edizioni del 2001 e del 2003, il festival ha interrotto la propria programmazione fino al 2007. Nel 2009 l’AFFR ha inaugurato un nuovo corso, ampliandosi notevolmente in termini di numero di visitatori e di programmazione.

Stasera mercoledì 9 ottobre, l’AFFR inaugura la sua undicesima edizione con la prima europea di The Real Thing (Benoit Felici, 2018). Dal Tower Bridge cinese alla Basilica di San Pietro in Costa d’Avorio, da un improvvisato Taj Mahal nell’India rurale a un folle carnevale plasmato su Las Vegas, Benoit Felici ha ripreso a grandezza naturale l’architettura iconica di tutto il mondo, concentrandosi sul ruolo dell’autenticità e sui risultati della globalizzazione.






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!