I prezzi degli immobili sono aumentati tanto a ottobre quanto lo erano a settembre: secondo l’Istituto di Statistica CBS e il catasto, il costo a m2 è salito di oltre il 18% rispetto a un anno fa. Per il quarto mese consecutivo è calata la compravendita di immobili, dice NOS.

I prezzi delle case avevano toccato il minimo nel 2013 e da allora hanno registrato una tendenza al rialzo continua. Dall’inizio di quest’anno, i prezzi sono aumentati più velocemente di un mese prima e l’aumento dei prezzi rispetto allo scorso anno è stato leggermente inferiore a quello di settembre.

Nell’ultimo mese sono state vendute oltre 16.000 case: si tratta di una diminuzione di circa il 27% rispetto a ottobre 2020. L’ultima volta che un calo del numero di transazioni si è avvicinato a questa percentuale è stato alla fine del 2018.

All’inizio di questo mese, TU Delft e De Hypotheekshop, tra gli altri, hanno riferito che mai prima d’ora erano state messi in vendita così pochi immobili come nell’ultimo trimestre, dice NOS.

Secondo i ricercatori, ciò è dovuto anche alla scarsa offerta e di conseguenza, le persone hanno poche opzioni  e non mettono in vendita le loro case.