The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

SPORT

A Heerenveen apre la Freerun University, la prima facoltà per il Parkour

CoverPic@ needpix.com

Come riferito dall’Omrop Fryslan, una sala a Heerenveen ospiterà presto la “Freerun University“, che sarà diretta da Thomas Dijkmeijer e Wouter Sojis. La coppia ha dato lezioni in giro per i Paesi Bassi per diversi anni, ma questa sarà la loro prima sede fissa, dato che il free-running sta diventando sempre più popolare.

L’Università Freerun di Heerenveen è, quindi, la prima sala appositamente creata nel Nord dei Paesi Bassi. “Ne trovate parecchie nel Randstad, ma in nessun posto a nord di Utrecht. Noi siamo i primi”, dice Dijkmeijer. “Il freerunning è un nuovo sport che si pratica per lo più all’aperto, dove si cerca di muoversi nell’ambiente nel modo più flessibile possibile. I bambini possono allenarsi nella palestra della loro scuola, come punto di partenza. Ma, stiamo costruendo varie piattaforme e ostacoli nella nostra sala per renderlo molto impegnativo. E le persone possono esercitarsi su un percorso “aereo”, in modo da non avere alcuna possibilità di ferirsi”, ha aggiunto Dijkmeijer.

Questo sport è diventato più popolare durante l’epidemia di Coronavirus: “Molti bambini hanno scoperto questo sport a modo loro – è uno sport individuale, ma può essere praticato in gruppo. È possibile praticare il freerun in quasi tutte le situazioni all’aperto – basta un cancello o dei gradini”, dice Dijkmeijer.

Il freerunning si differenzia dalla semplice corsa per i salti e le capriole: “la prima cosa che si nota è che è un’attività davvero fisica”, dice Dijkmeijer, “ma è anche uno sport mentalmente impegnativo”.

La nuova sala è quasi pronta per essere utilizzata – il che è fantastico, visto che sia Dijkmeijer che Soijs vogliono iniziare le loro prime lezioni la prossima settimana. “Inizieremo con le lezioni aperte il 31 agosto, e le persone, compresi i bambini, potranno conoscere il nostro sport e il modo in cui insegniamo. Dopo di che inizieremo con le lezioni programmate. I membri più giovani avranno circa 6 anni, ma non c’è un limite massimo di età. Abbiamo soci di 60 anni che vorrebbero provare qualcosa di nuovo nel loro pensionamento”, dice Dijkmeijer.