The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

A che serve quel cupo suono di sirene ogni primo lunedì del mese?

Breve storia del sistema di emergenza olandese: dagli attacchi aerei durante la guerra a NL alert



Al suono delle sirene d’emergenza sarà difficile per i più anziani non ricordare il fragore dei bombardamenti durante la seconda guerra mondiale.

In qualsiasi parte dell’Olanda siate, se sono le dodici del primo lunedì del mese, non c’è nessuna ragione di spaventarsi. Questi sono infatti la data e l’orario scelti dagli enti locali olandesi per testare il loro sistema di sicurezza. Le uniche eccezioni sono i giorni di festa nazionale, inclusa la giornata della memoria. 

La durata del test si aggira intorno al minuto e mezzo. Il vero uso delle sirene è previsto per allertare le persone in caso di emergenze quali disastri naturali, incendi o eventuali incidenti industriali che potrebbero esporre gli abitanti delle zone circostanti al contatto con materiali pericoli. Attenzione però: se il suono dura per più di 90 secondi, si tratta allora di un’emergenza reale. In questo caso si consiglia di chiudere le finestre e le porte e cercare l’emittente di emergenza locale in televisione o in radio. 

Il primo sistema di allarme è stato istituito nel 1939 durante la seconda guerra mondiale ed era inizialmente impiegato per avvertire i cittadini degli attacchi aerei. Il sistema faceva parte del Servizio di Protezione Civile Anti Bombardamento Aereo (Civil Air Raid Protection Services) e si basava sul lavoro di volontari. I dipendenti pubblici presero in mano la gestione del progetto solo dopo che la Germania occupò l’Olanda.

La pratica dei test mensili iniziò nel 1952 durante la Guerra Fredda come apparato di difesa per i civili. Soltanto dopo la caduta del muro di Berlino nel 1989, il servizio fu sospeso per quattro anni. Il suono delle sirene usate un tempo era decisamente più forte e terrificante di quello attuale. Quel sistema è stato infatti successivamente sostituito da quello attualmente noto come Sistema di Avvertimento e Allarme (Warning and Alert System) in adozione dal 1993. Dal 2003 fino ad oggi gli allarmi sono testati mensilmente. 

Al momento, ci sono 3.800 sirene sparse per i Paesi Bassi, ma entro il 2021, il test mensile delle sirene è destinato a diventare un ricordo del passato. Come riporta l’emittente televisiva NOS, il Ministro della Giustizia e della Sicurezza Grapperhaus ha riferito in parlamento che l’iniziale data prevista per il primo gennaio del 2020 non sarà rispettata. Bisognerà attendere almeno fino al 2021 affinché il sistema di allarme passi dalle sirene a un nuovo modello di avvertimento via sms chiamato NL Alert.

Il processo di diffusione di NL Alert è stato portato avanti dal governo fin dal 2008. Questo sistema è stato originariamente creato per garantire che i cittadini non udenti potessero essere anch’essi avvertiti in caso di necessità estrema, ma verrà utilizzato per avvisare tutte le persone residenti in aree affette da un’emergenza. In ogni caso, il nuovo sistema telefonico non sembra offrire tutte le gsranzie necessarie: nel 2013, durante un test del sistema, solo il 12% delle persone hanno negli effetti ricevuto e letto il messaggio. Circa il 40% non erano in possesso di un telefono oppure ne avevano uno non equipaggiato per ricevere il messaggio.

La sovrapposizione tra i due sistemi sta causando confusione anche tra le autorità: a febbraio, una perdita chimica dalla cisterna di un camion ha causato la fuoriuscita di un odore nocivo che si è diffuso in diverse province olandesi: purtroppo le sirene del comune interessato non hanno funzionato e non tutti i residenti hanno ricevuto il messaggio da NL Alert.

Il Ministero della Giustizia e della Sicurezza pretende più garanzie sul fatto che il sistema NL Alert funzioni prima dell’interruzione del più collaudato sistema delle sirene. Prima o poi, una volta risolti i problemi di NL Alert, chiunque si trovi in Olanda non sarà più soggetto a crisi di panico ogni primo lunedì del mese a mezzogiorno.

 






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!